Staff

Source International
team image
Stefano Maria Pallottino
Presidente
PRESIDENTE

Stefano Maria Pallottino

Stefano Maria Pallottino (Roma, Italia) è un ingegnere civile italiano. Ha vissuto a Tunisi, Roma, Montreal e Pisa.
Si è occupato di educazione nell’Associazione AGESCI come educatore e come formatore regionale e nazionale, dal 1991 al 2006.
Da diversi anni si occupa della messa in pratica dei Diritti Umani per le vittime civili delle guerre e il loro diritto alla salute. Dal 1999 è attivo con la ONG Emergency, prima come volontario e socio e attualmente come coordinatore dei gruppi della Toscana ovest.
Dal 2004 è fondatore e socio dell’Associazione Shaleku che si occupa di diritti umani in Eritrea. Ha fatto parte del Consiglio Direttivo fino al 2012 e ha svolto due missioni in Eritrea.
Dal 2015 è il presidente di Source International.

Consiglio dei direttori
team image
Sander Otten
Coordinatore delle attività del consiglio

Nato nei Paesi Bassi, Sander Otten ha studiato scienze politiche presso l’Università di Amsterdam. Mentre faceva ricerche in Messico per la sua tesi, si è affezionato al continente Latino-Americano, dove ha trascorso i seguenti 10 anni, per lo più in Guatemala, Perù ed Ecuador. Mentre viveva in questi paesi, Sander ha collaborato con i movimenti indigeni, per i quali ha fatto ricerca sulle aziende di estrazione mineraria e ha formato personale locale sui diritti dei popoli indigeni. Nel 2012 Sander ha preso parte al progetto di Source International come project manager. Nel 2014 è tornato nei Paesi Bassi, dove attualmente lavora come responsabile di progetto per il movimento pacifista olandese PAX. I suoi hobby sono correre, fare escursioni a piedi o in bicicletta e lavorare nel suo giardino.
Sander è il chair del Consiglio dei Direttori ed ha il ruolo di coordinare le attività del Consiglio.

team image
Julie Imig

Julie Imig è un consulente di gestione strategica con esperienza in pianificazione strategica, finanza e marketing. Ha ricevuto il suo MBA presso la Kellogg School of Management e ha lavorato con il Boston Consulting Group a New York e a Londra. Ha iniziato la sua pratica a Varsavia, in Polonia lavorando con aziende a capitale di rischio in portafoglio prima di trasferirsi a Boulder nel 2001. Ora si è specializzata in imprese a rapida crescita. Julie ha due figlie e due San Bernardo

team image
Komala Ramachandra

Komala Ramachandra è la direttrice per l’Asia del Sud di Accountability Counsel, un’organizzazione che supporta comunità che soffrono violazioni dei diritti umani causate da progetti di sviluppo. Ha lavorato a stretto contatto con le Organizzazioni della Società civile e con le comunità sulla protezione dei diritti delle risorse naturali in India, Nepal, Perù e Messico. Komala ha conseguito un JD presso la Harvard Law School e una laurea in Scienze Politiche ed Economia presso la Northwestern University.

team image
Chet Tchozewski

Nato nei Paesi Bassi, Sander Otten ha studiato scienze politiche presso l’Università di Amsterdam. Mentre faceva ricerche in Messico per la sua tesi, si è affezionato al continente Latino-Americano, dove ha trascorso i seguenti 10 anni, per lo più in Guatemala, Perù ed Ecuador. Mentre viveva in questi paesi, Sander ha collaborato con i movimenti indigeni, per i quali ha fatto ricerca sulle aziende di estrazione mineraria e ha formato personale locale sui diritti dei popoli indigeni. Nel 2012 Sander ha preso parte al progetto di Source International come project manager. Nel 2014 è tornato nei Paesi Bassi, dove attualmente lavora come responsabile di progetto per il movimento pacifista olandese PAX. I suoi hobby sono correre, fare escursioni a piedi o in bicicletta e lavorare nel suo giardino.
Sander è il chair del Consiglio dei Direttori ed ha il ruolo di coordinare le attività del Consiglio.

team image
Armando Laborde

Armando Laborde è il Direttore Associato dell’Iniziativa Sociale del Tecnologico de Monterrey dal febbraio 2015, dove lavora per la costruzione e l’attuazione dell’agenda sociale e, soprattutto, la visione degli imprenditori di sviluppare leader con un senso umano. Armando è stato direttore di Ashoka per il Messico e l’America Centrale 2006-2015 e co-direttore per l’America Latina 2012-2015.
Prima della collaborazione in Ashoka, Armando Laborde era fortemente legato al movimento microfinanza in Messico, è stato il primo direttore esecutivo del Pro Mujer Messico dal 2002 al 2006; e parte del team di fondatori FinComun comunità dei servizi finanziari, dove ha lavorato dal 1994 al 1999. È stato anche coinvolto con il movimento del commercio equo del caffè dove ha attuato un programma nella Riserva della Biosfera El Triunfo in Chiapas, Messico.
Armando è un ingegnere biochimico e ha conseguito un MBA presso IPADE in Messico.

team image
Gary Baker

Trasferitosi dalla California a Stoccolma in cui vive dal1999, Gary Baker ha riavviato la sua azienda nel 2017, dopo cinque anni come direttore esecutivo con il gruppo di sostenibilità di Ernst & Young Svezia.In EY si è concentrato sul governo societario e l’etica, ed ha lavorato inoltre alla legge statunitense Dodd-Frank rispetto ai minerali conflittivi.

Nel corso degli anni ’90, Gary ha lavorato negli Stati Uniti nel settore bancario sui regolamenti degli immobili. Ha creato i dipartimenti della Community Development presso le banche con sede a San Francisco e Sacramento, in collaborazione con le autorità di regolamentazione delle banche, gruppi industriali e ONG. Dal 1996 al 1999 ha avviato una attività di consulenza per Deloitte & Touche a San Francisco, e ea lui si deve l’applicazione uniforme delle nuove norme bancarie.

Gary è attualmente Vice Presidente della Camera di Commercio Americana in Svezia ed è co-fondatore di iniziative svedesi contro la corruzione e per la responsabilità nelle filiere. In precedenza ha presieduto il Comitato di Sostenibilità di AmCham e ha fatto parte della Camera di Commercio Internazionale del Comitato CSR e del Comitato anticorruzione.

IL NOSTRO TEAM

Scopri chi siamo

team image
Flaviano Bianchini
Fondatore e direttore di Source

Flaviano Bianchini (Fabriano, Italia) è un ambientalista e naturalista. Ashoka Fellow dal 2012, è specializzato in Gestione e Valorizzazione delle Risorse Naturali presso l’Università di Pisa e ha conseguito un Master in Diritti Umani e Gestione di Conflitti presso la Scuola di Studi Superiori Sant’Anna; da diversi anni si occupa delle violazione dei Diritti Umani e dei danni alla salute relazionati con le industrie estrattive, specialmente in America Latina. I suoi studi sull’impatto delle attività estrattive su ambiente e salute hanno portato alla modifica della legge mineraria in Honduras, all’adozione di misure precauzionali da parte della Commissione Interamericana dei Diritti Umani in Guatemala e all’approvazione di leggi sul benessere della città di Cerro de Pasco in Perù. Tra il 2007 e il 2009 ha condotto una campagna di sensibilizzazione sull’impatto dell’attività mineraria in America Latina in collaborazione con Amnesty International. Candidato ambientalista dell’anno dalla rivista La nuova ecologia nel 2008 ha ricevuto il premio lavoratore sociale dall’università San Carlos del Guatemala nel 2006 e il premio Chatwin nel 2010 per il suo libro “In Tibet un viaggio clandestino”. Ha ricevuto l’Ashoka Fellowship nel 2012 ed è il fondatore ed il direttore di Source.

team image
Laura Grassi

Laura Grassi (Milano, Italia) è una scienziata ambientale specializzata in rilevamento, classificazione, interpretazione e conservazione del suolo e relativi impatti connessi a fattori naturali e antropici. Dopo aver conseguito una laurea triennale in Scienze Naturali (Università degli Studi di Genova), ha proseguito con una laurea magistrale in Scienze e Tecnologie per l’Ambiente e il Territorio (Università Bicocca di Milano), che le ha permesso, grazie a una borsa di studio, di collaborare a uno studio sugli impatti sul suolo legati al pascolo e agli incendi forestali nel Parco Nazionale del Cajas nelle Ande Ecuadoriane. Quella prima esperienza è stata una porta a nuove emozioni, a culture e tradizioni custodi di una sapere profondo, a persone comuni diventate importanti esempi di vita ma anche a prese di coscienza sulle ingiustizie sociali e ambientali. Nell’ultimo anno ha lavorato prima in Messico, collaborando a un progetto universitario (Università Michoacana di Morelia ) sullo studio di suoli interessati da frane e faglie geologiche, e succesivamente in Belize (NGO Ya’axchè Conservation Trust) prestando il proprio contributo allo sviluppo di progetti di agroecologia sulla valutazione della qualità e della fertilità dei suoli in supporto alle comunità indigene.

team image
Simona Lippi
Cartografa

Simona Lippi (Viareggio, Italia) è una naturalista specializzata nei sistemi informativi geografici. Si è avvicinata al mondo del software Gis dopo un’esperienza lavorativa in Portogallo, dove ha collaborato con il Centro de Monitorização e Interpretação Ambiental de Viseu. Tornata in Italia ha partecipato a corsi di formazione in cui ha potuto approfondire ed apprezzare l’importanza di una cartografia informatica per la gestione e la salvaguardia dell’ambiente. Da ciò la voglia di iscriversi nuovamente all’Università e conseguire la Laurea Magistrale in Conservazione ed Evoluzione con una tesi in Geomatica per la cooperazione internazionale. Come scrisse Italo Calvino “La carta geografica, anche se statica, è un Odissea”.

team image
Federico Helfgott
Responsabile delle attività riguardanti l’impatto sociale e antropologico delle industrie estrattive

Federico Helfgott (Lima, Perù) è un dottorando in antropologia e storia presso la University of Michigan-Ann Arbor, USA. È specializzato in storia sociale del Perù e dell’America Latina, economia politica e antropologia dell’attività mineraria. Ha fatto ricerche sul campo, archivio e storia orale negli altopiani centrali del Perù. I suoi temi di ricerca includono rapporti attività mineraria-comunità locali, inquinamento ambientale e la storia sociale dei lavoratori delle miniere e del movimento operaio. I suoi articoli sono apparsi in Anthropology Today, nella rivista Cruce e in un volume collettivo su attività mineraria e territorio in corso di pubblicazione in Perù. In Source Federico è il responsabile delle attività riguardanti l’impatto sociale delle industrie estrattive.

team image
James Rodríguez
Il giornalista di Source

James Rodríguez (San Diego, USA) è un documentarista indipendente messicano-statunitense. James vive in Guatemala dal 2004 e ha documentato numerosi casi che includono  il diritto alla terra, i diritti indigeni, i processi di riconciliazione e l’impunità nell’America centrale post-conflitti. Il suo lavoro è prodotto principalmente attraverso una piattaforma indipendente chiamata mimundo.org ma ha anche eseguito reportage per altre organizzazioni tra cui Amnesty International e Oxfam America. Ha tenuto diverse mostre fotografiche in molti paesi del mondo. James è il giornalista di Source. È lui che si occupa di rendere visibile l’invisibile.

Un progetto di formazione nel bel mezzo dell'Amazzonia Abbiamo sviluppato un sistema di monitoraggio comunitario per l’estrazione petrolifera in due comunità indigene, Shipibo-Konibo, nella foresta amazzonica. Abbiamo inoltre eseguito una Valutazione di Impatto per i Diritti Umani. Le comunità sono state in grado di dimostrare diversi sversamenti e fuoriuscite di petrolio e le svariate violazioni dei diritti umani e hanno preso parte a un tavolo di negoziazione con la compagnia. Come risultato, queste comunità di Canaan de Cachiyacu e Nuevo Sucre hanno ottenuto un risarcimento monetario, nuove infrastrutture e un nuovo pozzo di acqua potabile. L’età media (che era di 28 anni all’inizio del primo studio) è aumentata da allora.
CANAAN DE CACHIYACU
LORETO, FORESTA AMAZONICA PERUVIANA
Un progetto di formazione nel bel mezzo dell'Amazzonia