12 ottobre – Abolizione del Columbus Day

L’America non è stata scoperta..è stata invasa e saccheggiata.

Un gesto di umana solidarietà con chi ha subito tale violenza (e ancora la subisce dopo 500 anni dalla prima colonizzazione) inizia appunto con l’abolire in tutti i Paesi questa ignobile “cerimonia” che spaccia un invasore per un navigatore/esploratore.

Negli ultimi anni si è fatta strada in molti Paesi, soprattutto dell’America Latina, una nuova riflessione storica che vuole ribaltare questa ipocrita celebrazione a favore di una commemorazione di quei popoli che invece hanno resistito contro l’invasione, la tortura, l’evangelizzazione e la follia dell’imposizione di una cultura sull’altra.

Si chiama “Dia de la resistencia indigena” o “Indigenous People Day” sul versante degli Stati Uniti dove molti Paesi stanno lentamente abolendo questa ricorrenza, convertendola in una cerimonia di ricordo del dramma del genocidio delle popolazioni indigene.


Comments
Share
Source International