Su “Il Manifesto” si parla di Cerro de Pasco

Su il quotidiano “Il Manifesto” si parla di Cerro de Pasco

 

 

 

Source lavora sul caso di Cerro de Pasco dal lontano 2009. In questi 9 anni anni abbiamo potuto osservare come i media a livello nazionale e internazionale si sono interessati al caso.

 

 

Dalla Polonia al Perù, dal “National Geographic” al “Mining.com”, dal “The World Bank” al “Latin Times”.

Un’esplosione di articoli che descrivono la gravissima situazione in cui vivono 70 mila persone intorno a un cratere che sputa veleni e sottrae terra sotto i  piedi.

I nostri studi lo confermano continuamente: le prime analisi del sangue fatte nel 2009 fornivano una prova schiacciante sulla relazione causa-effetto miniera-malattie. E l’ultimo studio del 2016, in cui abbiamo esteso l’analisi a 100 campioni di bambini, è stato la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Abbiamo trovato 17 metalli pesanti nel capello del campione di bambini. Il capello è un tessuto escretore e viene utilizzato in molte analisi ambientali perchè fornisce una finestra temporale più ampia rispetto alle analisi del sangue. Aver trovato queste sostante contaminanti nel capello, significa che tali metalli sono presenti nell’organismo umano a causa della costante esposizione a livelli elevatissimi di veleni in forma liquida, gassosa e solida.

Dall’acqua del rubinetto, alle uova, alla polvere che si accumula in casa a i vapori che stagnano sulla città.

Con i risultati alla mano abbiamo informato gli abitanti di Pasco e insieme alle organizzazioni locali abbiamo iniziato a lavorare sul caso: tavole di negoziazione tra comunità e governo, manifestazioni, riunioni, conferenze stampa e incontri con i deputati.

Il 2017 è stato un anno intenso di attività sul fronte peruviano e finalmente qualcosa si sta muovendo anche oltre ocenao: il governo si è impegnato a monitorare la salute della popolazione e a controllare periodicamente la qualità ambientale. E soprattutto si è compromesso a chiudere i siti di deposito degli scarti minerari.

Siamo solo all’inizio di questo lungo processo di risoluzione del conflitto e rimediazione ambientale.

Il 2018 è appena iniziato e andremo avanti a parlare del caso e lavorare per dare un futuro a queste persone!

 

Vuoi aiutarci?

Clicca qui

 

Comments
Share
Source International