Guatemala

ll cuore dei Maya è stato privato delle sue preziose e vitali risorse naturali. Source difende la lotta delle popolazioni locali indigene contro i progetti minerari e agro-alimentari a grande scala.

Perù

Il Perù, paese minerario per eccellenza, è l’emblema della maledizione delle risorse naturali. La ricchezza nel sottosuolo è stata la sua condanna all’ingiustizia socio-ambientale.

Messico

Se il passato del Messico era costellato da splendide piramidi azteche, la storia moderna ci presenta il conto di una costellazione di progetti minerari che espropriano intere comunità, calpestando regioni ancestrali e aree naturali protette.

Honduras

Honduras, Paese tristemente passato alle cronache per essere il luogo più pericoloso per i difensori dei diritti umani e per gli attivisti ambientali che lottano per proteggere i territori contro megaprogetti minerari, idroelettrici e di commercio del legname.

Italia

Le nostre attività spaziano dall’appoggio tecnico alle azioni di comitati locali che hanno bisogno di dati scientifici per difendere i propri territori, a progetti scolastici sul vivere sostenibile (vedi sezione Training and Education), e a studi scientifici per grandi committenti come il WWF.

Mongolia

La Mongolia conta quasi 3 milioni di abitanti, che vivono in un territorio in cui le risorse naturali nel sottosuolo quali oro, rame, carbone e uranio, valgono 3.000 miliardi di dollari. Motivo per cui il Paese sta pagando gravi costi sociali e ambientali per l’estrazione mineraria.

Ultime news
Al via la E.M.I : si riparte da Genova il 22 ottobre!

Si riparte da Genova !   La campagna di crowdfunding per il progetto “Esposizione Multimediale Itinerante: Febbre dell’oro e diritti negati” si è conclusa il 20 settembre 2017 con 145€.

24 ore rimanenti per AIUTARCI!

…  hai l’ultima possibilità per aiutarci in questa nuova campagna!     Fra meno di 24 ore si chiuderà la raccolta fondi per sostenere il progetto multimediale EMI – oro&diritti!

L’oro bianco che si converte nel petrolio del futuro

Possiamo davvero definire che un’auto elettrica sia ambientalmente sostenibile? Dal Salar del Uyuni alla batteria delle auto elettriche:  l’impatto ambientale dell’estrazione del litio     Argentina, Cile, Bolivia, Cina e

Benetton coinvolta nella sparizione forzata di un attivista ambientale in Patagonia

Espropri, violazioni dei diritti umani e sparizioni forzate operate da Benetton & Governo Argentino   Come durante la dittatura degli anni ’70, a distanza di quarant’anni le strategie filo governative

Seguici

Rimani aggiornato sui nostri progetti

Source
International

SOURCE è un’organizzazione che collabora con comunità che affrontano casi di inquinamento ambientale e danni alla salute, specialmente legati ad industrie estrattive.

Fornisce supporto tecnico-scientifico gratuito alle comunità per poter valutare concretamente i danni ambientali delle loro risorse in modo da poter promuovere azioni di riparazione o indennizzo.

Forma leader locali in modo che possano sviluppare un proprio sistema di monitoraggio ambientale e sociale.

EVERYWHERE THEY NEED US
SCOPRI CHI SIAMO
Video
Cerro de Pasco
Perù
#Restore Cerro De Pasco

Cerro De Pasco, una città del Perù colpita da gravissimi problemi di inquinamento ambientale legato alle attività estrattive minerarie che hanno, nell’arco di 50 anni, tolto la speranza di vita a circa 80.000 persone.

Source
International
ONLUS

Via Ruschi 72
56011 – Calci (PI)
Italia

Telefono: +39 328 486 1863

Mail:
info@source-international.org

Conto
Corrente

Banca di Credito Cooperativo di Pergola
Filiale di Fabriano (AN)
Indirizzo della banca: Via Dante s/n – 60044 Fabriano (AN) – Italy
Telefono della banca: +39 0732251573

IBAN: IT38M0873121100000060102032 

 




810-403|
200-125|
CISSP|
200-310|
300-101|
300-115|
400-101|
300-320|
300-070|
300-320|
AWS SYSOPS|
300-075|
ADM-201|
EX200|
210-060|
70-534|
300-101|
300-115|
400-101|
300-320|
300-070|
200-125|
AWS SYSOPS|
300-075|
200-125|
300-075|
210-260|
300-115|
300-101|
210-065|
400-101|
210-060|
200-125|
300-075|
210-260|
300-115|
300-101|
210-065|
400-101|
210-060|
200-125|
300-075|
210-260|
300-115|
300-101|
210-065|
400-101|
210-060|

Un progetto di formazione nel bel mezzo dell'Amazzonia Abbiamo sviluppato un sistema di monitoraggio comunitario per l’estrazione petrolifera in due comunità indigene, Shipibo-Konibo, nella foresta amazzonica. Abbiamo inoltre eseguito una Valutazione di Impatto per i Diritti Umani. Le comunità sono state in grado di dimostrare diversi sversamenti e fuoriuscite di petrolio e le svariate violazioni dei diritti umani e hanno preso parte a un tavolo di negoziazione con la compagnia. Come risultato, queste comunità di Canaan de Cachiyacu e Nuevo Sucre hanno ottenuto un risarcimento monetario, nuove infrastrutture e un nuovo pozzo di acqua potabile. L’età media (che era di 28 anni all’inizio del primo studio) è aumentata da allora.
CANAAN DE CACHIYACU
LORETO, FORESTA AMAZONICA PERUVIANA
Un progetto di formazione nel bel mezzo dell'Amazzonia